Cerca
giovedì 13 dicembre 2018 ..:: Il Decalogo del PM » 1. Definire e controllare gli obiettivi ::.. Registrazione  Login
 Il Libro Riduci

Copertina_Libro.jpg


 Stampa   
 Lo trovi qui Riduci

 Stampa   
 Links Riduci

 Stampa   
 1° Punto del Decalogo del PM: Definire gli Obiettivi Riduci

 

E’ ovvio che quando, nell’ambito di una organizzazione, si pensa o si decide di investire risorse finanziarie e umane in un progetto è perché, dai risultati del progetto, si pensa di ottenere dei benefici che giustificano l’investimento da effettuare. Non sempre però, quando viene avviato un progetto, i benefici attesi vengono definiti in modo tale da poter essere quantificati, e quindi, confrontabili con i costi previsti.
E’ quindi basilare, nella fase di impostazione di un progetto, definire e quantificare gli obiettivi di miglioramento attesi, che, di norma, sono obiettivi di miglioramento dell’efficacia e/o dell’efficienza di un processo o di un servizio. Se si tratta di un’impresa, il contributo al miglioramento derivante dal progetto viene di norma espresso in termini di maggiori ricavi o minori costi annuali, a partire dal momento della prevista disponibilità del prodotto finale del progetto. Se si tratta di un ente pubblico, si può ancora parlare di minori costi, ma non necessariamente di maggiori ricavi; al posto dei ricavi è necessario però cercare di quantificare il “valore sociale” del prodotto del progetto, da confrontare con la stima dei costi al fine di valutare l’opportunità dell’investimento, anche in relazione ad altri possibili utilizzi delle risorse, sempre troppo scarse, per altri progetti alternativi.
Gli obiettivi definiti nella fase di impostazione devono poi essere tenuti costantemente sotto controllo nel corso della vita del progetto. L’evoluzione delle scenario su cui sono stati basati gli obiettivi, e l’andamento effettivo del progetto, possono creare le condizioni per modificare, in modo anche radicale, gli obiettivi iniziali su cui si sono basate le decisioni di investire nel progetto. Una chiara formulazione degli obiettivi favorisce anche le comunicazioni all’interno del gruppo di progetto; in tal modo i vari componenti il gruppo di progetto possono avere una migliore consapevolezza degli obiettivi che, con i risultati delle attività del progetto, devono
contribuire e conseguire.
Mi è talvolta capitato di trovare, nella documentazione di progetto, sotto il titolo “Obiettivi”, la descrizione dei risultati attesi. Ovviamente, anche la definizione e descrizione dei risultati è importante, e ne diamo cenno al punto 2 di questa decalogo. Però non bisogna confondere gli obiettivi con i risultati, ed è opportuno che gli obiettivi siano definiti secondo i criteri generali sopra indicati

Precedente.jpg      Successivo.jpg


 Stampa   
 Graziano Ferrini Riduci
Graziano Ferrini - Consulenze di Organizzazione e Management
Tuttosoftware SAS
Via delle Azalee, 7 - 20070 Dresano (MI)
Tel 02-9818568
mailto:info@grazianoferrini.it

 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation